Aspirapolvere migliore e più economico

Nel mondo degli aspirapolvere non ci sono sempre grandi novità ma vorrei segnalare un aspirapolvere che ho avuto la fortuna di testare negli ultimi mesi. Si tratta del Dirt Devil Infinity che ho testato nella versione VS8 Turbo. Si tratta di un prodotto che si pone in diretta concorrenza con il blasonato e aimè costoso aspirapolvere Dyson in quanto propone la medesima tecnologia multi ciclonica, con la quale Dyson ha ottenuto grandi successi di vendita, ad un prezzo molto contenuto.aspirapolvere ciclonico
Il risultato è che il Dirt Devil Infinity VS8 Turbo ha dimostrato di essere all’altezza del Dyson garantendo, col passare del tempo, una costante capacità aspirante senza la necessità di continue operazioni di pulizia e lavaggio dei filtri.

Cliccare qui per maggiori informazioni sull’aspirapolvere Dirt Devil Infinity VS8 Turbo.

Rispetto al Dyson le plastiche sono leggermente meno robuste ma si tratta solo di una sensazione visto che l’aspirapolvere fa ampiamente il suo dovere oltre ad essere più leggero del concorrente.
Passando a descrivere le caratteristiche di questo aspirapolvere ribadisco che l’impianto aspirante si basa sull’ottima aspirapolvere multiciclonicotecnologia multi ciclonica che permette di raccogliere le particelle fini di polvere aspirate dal Dirt Devil Infinity utilizzando la forza centrifuga e non attraverso dei normali filtri. Questo permette di mantenere costante la capacità aspirante dell’aspirapolvere senza dover periodicamente pulire e lavare i filtri.
Per il resto si tratta di un aspirapolvere a carrello senza sacchetto caratterizzato da una potenza massima di 1600 W. L’aspirapolvere viene venduto corredato di cinque utili accessori: Bocchetta per fughe; Spazzola per mobili; Bocchetta per imbottiti; Spazzola turbo e Spazzola per parquet.
Con gli accessori a corredo vengono soddisfatte quasi tutte le esigenze di uso domestico dell’aspirapolvere. Rimane da acquistare un comodo accessorio, non fornito con l’aspirapolvere, utile ai possessori di animali, che si chiama Dirt Devil Fellino M219 Mini spazzola turbo per i peli di animali domestici.
In termini di rumorosità l’apparecchio è in linea con il diretto concorrente anche se non può essere definito silenzioso. Infatti sono veramente pochi gli apparecchi veramente silenziosi presenti sul mercato in quanto per avere una potenza aspirate elevata in un apparecchio compatto si deve accettare qualche compromesso in termini di rumorosità. Attenzione quindi che anche se un apparecchio viene proposto come “silent vacuum”, in realtà potrebbe essere un normalissimo aspirapolvere.

Cliccare qui per maggiori informazioni sull’aspirapolvere Dirt Devil Infinity VS8 Turbo.

Pubblicato in aspirapolvere ciclonico | Lascia un commento

Aspirapolvere – Quale scegliere? Ci sono tanti modelli di tante marche e allora cosa fare?

Mio malgrado ne ho provati parecchi ma alla fine ho capito cosa conta veramente e quale vale la pena acquistare.

Per vedere il mio aspirapolvere preferito, clicca qui.

Aspirapolvere centralizzato

Esistono due tipi di aspirapolvere, quello portatile e quello centralizzato. Quest’ultimo è fenomenale a patto che siate in procinto di ristrutturare casa, altrimenti passate oltre. L’aspirapolvere centralizzato è un vero e proprio impianto con una centrale aspirante posizionata in un locale di servizio dalla quale partono i tubi di aspirazione nascosti all’interno dei muri. I tubi raggiungono ogni stanza della casa e terminano con un attacco a parete. Non si deve far altro che collegare il tubo flessibile provvisto di impugnatura e spazzola e il gioco è fatto!

Vantaggi dell’aspirapolvere centralizzato: Silenziosissimo. A far rumore è il motore posizionato del locale di servizio.  Facile da utilizzare. Non dobbiamo portarci dietro tutto l’aspirapolvere ma solo il tubo con la spazzola e ovviamente niente spine e adattatori. Inoltre non dimentichiamo il fatto che questo aspirapolvere espelle l’aria aspirata all’esterno dell’edificio. Quindi gli allergeni e la parte della polvere non trattenuta dai filtri non viene re-immessa  nell’ambiente domestico.

Svantaggi dell’aspirapolvere centralizzato: Costo dell’apparecchio e costo di installazione. Non penserete di spendere la stessa cifra che spendereste per l’acquisto di un aspirapolvere portatile! Poi ci sono da fare le tracce a muto per far passare i tubi.

Per concludere, questa scelta è vantaggiosa se si è in procinto di ristrutturare casa e si è disposti ad investire qualche soldo in più.

Aspirapolvere portatile

C’è ne sono di tutti i tipi: aspirapolvere senza sacchetto, con il sacchetto, aspirapolvere ad acqua, trainabili, a scopa elettrica, etc. etc.

Ma quale scegliere? e che caratteristiche deve avere?

I sacchetti aspirapolvere sono comodi ma costano e talvolta (ma non lo ammetteremmo mai) si finisce con lo svuotarli per poterli riutilizzare. Operazione scomoda e sgradevole. Quindi sarà meglio orientarci verso l’aspirapolvere senza sacco o ad acqua. Quest’ultimo è interessante. Metti l’acqua nel serbatoio, pulisci casa e infine svuoti il serbatoio. Sembra bellissimo!

L’ho provato e purtroppo devo segnalare alcuni difetti.

1) non dimenticate mai l’acqua nel serbatoio. Altrimenti vi ritroverete, entro breve tempo, con una stupenda colonia di batteri di ogni tipo.

2) anche per togliere le briciole sotto il tavolo si deve caricare e scaricare il serbatoio.

3) bisogna stare attendi a cosa rimane nel serbatoio dopo aver passato l’aspirapolvere. Eventuali monete e residui pesanti non vengono scaricati dal WC. Quindi li dobbiamo rimuovere prima di buttare l’acqua.

Visto così l’aspirapolvere ad acqua non sembra essere così comodo. Rimane l’aspirapolvere senza sacchetto. Ma quale scegliere? Ne esistono migliaia di modelli di mille marche e da tutti i prezzi.

Aspirapolvere senza sacchetto

Ho deciso! Prendo un bell’aspirapolvere senza sacco e potentissimo (2400 watt). Così sono tranquillo che non mi scappa nulla e quando il contenitore è pieno lo svuoto nel cestino dell’immondizia.

All’inizio mi sembra il paradiso anche se non riesco a sentire nemmeno i miei pensieri tanto è il rumore generato dall’apparecchio.  Speriamo che i vicini non si lamentino!  Comunque aspira tutto e me lo faccio andare bene.  Dopo qualche mese mi accordo che l’aereo contenuto nel mio super aspirapolvere non aspira più come all’inizio. Sembra stanco anche se il rumore non accenna a diminuire. Lo svuoto ma non noto grandi giovamenti e semmai inizio a sentire più polvere nell’aria.

Mi informo è scopro che non esiste solo un tipo di aspirapolvere senza sacco. Nel mio modello (tradizionale) l’aria carica di polvere rimane nel contenitore perché non supera il filtro posizionato appena prima delle griglie che riportano l’aria fuori dall’apparecchio. La conseguenza è che i filtri si intasano facilmente e con i filtri intasati l’apparecchio non aspira più bene perché diminuisce la quantità di aria che riesce a smaltire. Quindi mi tocca pulire i filtri periodicamente oppure provare un aspirapolvere ciclonico!

Aspirapolvere ciclonico

L’ultimo ritrovato della tecnologia senza sacchetto (bagless). Rispetto alla tecnologia tradizionale (dove il 50% della polvere viene fermata dal filtro) questi apparecchi garantiscono che solo il 5%-10% della polvere arriva ai filtri. Il resto si separa dall’aria grazie al movimento centrifugo generato nell’apparecchio e cade nella cassetta.

Alla fine lo acquisto e devo dire che si tratta davvero di un buon sistema. Da una parte riduce la manutenzione dei filtri  e dall’altro riduce la quantità di polveri sottili reimmessa nell’ambiente.

Finalmente ho trovato l’aspirapolvere ideale! anche se rimane un problema di fondo. Mi tocca passarlo!

Per vedere il mio aspirapolvere preferito, clicca qui.

Pubblicato in aspirapolvere a sacco, aspirapolvere ad acqua, aspirapolvere centralizzato, aspirapolvere ciclonico | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Aspirapolvere Roomba!

E’ il sogno fatto realtà. Un robottino che gira per casa e silenziosamente pulisce le stanze mentre noi facciamo altro o usciamo di casa. Lui gira per le stanze e pulisce anche gli angoli. E’ perfino in grado di riconoscere le zone più sporche per ripassare più volte. Poi torna alla base per ricaricarsi. Quando torniamo a case lo svuotiamo e lo rimettiamo nella sua base.

Il Roomba della iRobot è  un prodotto incredibile che pulisce tappeti pesanti (anche a frange) e pavimenti in completa autonomia. Non ha occhi che lo guidano e si muove nelle stanze seguendo un percorso definito dal software di bordo. Quando impatta (dolcemente) contro gli oggetti modifica la propria direzione. Ovviamente il tempo per pulire una stanza sarà maggiore rispetto a quanto ci metteremmo noi  ma che importa.

Di questo robottino ne esiste anche una versione che lava i pavimenti. Si chiama Scooba e oltre a spazzare a terra lava il pavimento!

Per vedere i modelli Roomba clicca qui.

Purtroppo queste meravigliose macchine non fanno per me visto che condivido l’abitazione con due piccole pesti (2 e 4 anni) che non saprebbero resistere alla tentazione di utilizzare il robottino come mezzo di trasporto domestico.

Per la cronaca, di recente altri produttori hanno iniziato a commercializzare questi “robot pulitori” Abbiamo il robot aspirapolvere samsung (per gli amici Navibot) e l’LG HomBot. Hanno caratteristiche simili al Roomba ma sono anche in grado di riprendere a pulire dalla zona dove avevano interrotto per tornare alla base a ricaricare le batterie. L’LG è più silenzioso del Samsung e si rileva la scelta ottimale se pensate di farlo funzionare quando siete in casa. Purtroppo ha il timer che arriva solo fino a 12 ore e non permette la programmazione giornaliera o a lunga scadenza.

Vorrei sottolineare che questi robot aspirapolvere funzionano  a batteria e sono utili per la pulizia di ambienti non eccessivamente sporchi.  Insomma non vi aspettate che facciano le pulizie di pasqua (per ora)!

Pubblicato in aspirapolvere robotizzato | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Per completezza di informazione

Bidone aspiratore

E’ un particolare aspirapolvere senza sacchetto in grado di aspirare anche liquidi. Il diametro del tubo è normalmente più grande per permetterne l’uso con residui di maggiori dimensioni.

Scopa elettrica

Si tratta di un aspirapolvere con sacchetto dove il motore, il filtro e sacchetto compongono la parte centrale dell’apparecchio. All’estremità superiore si trova l’impugnatura ed a quella inferiore la spazzola.

Ha il vantaggio di essere più compatto degli aspirapolvere a traino ma le dimensioni del sacchetto sono ridotte.

 Battitappeto

E’ un tipo di aspirapolvere studiato appositamente per la pulitura di tappeti e moquette. Il battiscopa è dotati di apposite spazzole posizionate su una struttura cilindrica che muovono le fibre del tappeto sollevando la polvere.  Al resto ci pensa l’aspiratore che raccoglie la polvere in un apposito sacco.

Aspirapolvere portatile

A questa categoria appartengono sia  i robot aspiranti come il “Roomba”, sia altri apparecchi ultraportatili. Per questi ultimi il vantaggio operativo è legato alle limitate dimensioni ed al funzionamento in aree dove non è possibile collegarsi alla corrente elettrica. Più pragmaticamente, è utile in tutte quelle occasioni dove è necessario pulire rapidamente piccole aree da briciole e quant’altro.

Pubblicato in aspirapolvere portatile, bidone aspiratore, scopa elettrica | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Aspirapolvere Kirby o aspira soldi!

Avete mai pensato di spendere circa 3.000 euro per un aspirapolvere composto da quattro pezzi di plastica, un motore, un sacchetto e due spazzole!

Alla produzione costerà si e no 300 euro e tutto il resto se lo intasca la struttura di vendita (compresa la sede americana della società).

In questi casi vale la pena dare retta a quello che dice AltroConsumo e stare lontani da questo prodotto che nella sostanza non è molto diverso da un normale aspirapolvere.

Anche il brevetto NASA sbandierato da alcuni venditori per impressionare gli acquirenti andrebbe spiegato meglio. Si tratta di uno studio risalente al 1996 (http://www.grc.nasa.gov/WWW/RT/RT1995/9410/9410jm1.htm) per aumentare l’efficienza di una ventola di dissipazione. In seguito a tale studio, commissionato ad un laboratorio della NASA, non è stato registrato alcun brevetto da parte della NASA!

Pubblicato in Kirby | Contrassegnato , | Lascia un commento

Aspirapolvere Folletto (Vorwerk Kobold)

Ecco che ci risiamo. Questa volta parliamo di 1.900 euro. Durerà un’eternità ma quanto costa! E comunque non credete fino in fondo alle prove che fanno a casa. Rimane sempre dello sporco nel tubo dalla prova precedente e a voi sembra che l’aspirapolvere abbia veramente aspirato tutta quella polvere dal materasso, cuscini e quant’altro.

Comunque se proprio lo volete, guardate su eBay. Se ne trovano a decine usati a prezzi interessanti!


Pubblicato in battitappeto, Folletto | Contrassegnato | Lascia un commento